agenzia immobiliare bergamo olivati

agenzia immobiliare bergamo olivati
risolviamo problemi di casa dal 1990

giovedì 24 agosto 2017

Ah, lo volevate voi questo splendido #appartamento a #Locate? Troppo tardi...

Eggià. Io ve l'avevo detto che era un affare, chiaramente nessuno regala nulla ma il mercato è sovrano, e a questi prezzi attuali è un vero peccato non approfittarne... 

In effetti Locate di Ponte San Pietro è un mercato locale con una ridotta platea di potenziali acquirenti, e infatti chi ha visionato questo enorme bilocale (trasformabile agevolmente in trilocale) con giardino e box nell'ala rustica della storica Villa Berizzi era perlopiù del luogo.

Io a tutti ho ripetuto: "Ovviamente se dev'essere la vostra nuova casa deve piacervi, ma considerate che il fascino dell'abitare in un'antica villa murata, a questi prezzi, è un'occasione unica". 

Nessuno mi ha detto che la casa non fosse bella, anzi a tutti piaceva molto, però per un motivo o per l'altro, pur dopo estenuanti rivisite, non si decidevano: chi ci doveva pensare, e ripensare, e ripensare ancora, chi non riusciva ad avere il mutuo dalla banca, chi "butto dentro una bomba e poi lo rifaccio tutto da tabula rasa, me l'ha spiegato mio cugggino geometra", chi "piace a me ma non ai miei genitori" (ma chi ci deve andare ad abitare, te o i genitori? Perché è chiaro che loro avranno matematicamente gusti diversi dai tuoi: parliamone)...

Finché, mentre un paio di coppie mi dovevano ancora dare una risposta, non è arrivato un ragazzo concreto e deciso che prima ha visto il mio cartello e mi ha chiamato, poi ha visionato uno dei miei video della casa su YouTube e gli è piaciuto, infine ha visitato l'immobile e l'ha accaparrato seduta stante: non stasera, non domani ma "vado a casa a prendere il libretto degli assegni e torno, abito qua dietro". Bravo! Così si compra la casa (lo so da quando bazzico il real estate ovvero dal 1990)! L'abitazione o ti piace o non ti piace, e se ti piace o puoi permettertela o non puoi. Se scatta il click con il "Genius Loci", lo spirito ossia l'essenza della casa secondo gli antichi, è un colpo di fulmine: dev'essere tua, ora.

Quindi, mi dispiace clienti che avete chiamato il giorno dopo la conclusione dell'affare con un altro (troppo tardi), e anche per voi che telefonate adesso e quasi ve la prendete con me (mentre quando vi dicevo di decidervi che non sarebbe restato a lungo sul mercato facevate spallucce), ma questo splendido appartamento con giardino e box, nella ristrutturazione dell'ala rustica di Villa Berizzi nel centro storico di Locate di Ponte San Pietro, è stato venduto e avrà presto un nuovo proprietario.

Il backstage dell'agente immobiliare (ai miei tempi si diceva "dietro le quinte")

Come son poi riuscito a venderlo questo immobile? Usando le famose 4P del marketing che insegno ai miei allievi del corso per l'esame mediatori della Camera di Commercio: Product, Pricing, Placement, Promotion.

1) e 2) Product Pricing, traduzione "prezzare il prodotto": prima profilare il target, cioè il più probabile potenziale acquirente dell'immobile, in questo caso un singolo o una coppia locale, tra i 30 e i 40 anni; e poi capire, in base alla comparazione con gli altri affari fatti in zona, e al profilo economico-demografico locale, quanto questo potenziale acquirente è disposto a spendere per questo immobile. Detto questo, la casa si può prezzare in due modi: per venderla o per non venderla, tu cosa scegli?

3) Placement, o Punto vendita: l'appartamento era il miglior punto vendita di se stesso, ho fissato direttamente lì tutti gli appuntamenti, dopo aver pre-qualificato ossia scremato gli acquirenti al telefono. 

4) Promotion o Pubblicità: cartello ovviamente, poi il mio solito mix di sito web (questo blog), social network (tutti!) a manetta, video YouTube, oltre al telemarketing di zona e al setaccio del mio quasi trentennale portafoglio clienti. La più giovane delle persone che hanno visionato l'immobile viene dai social, mentre l'acquirente viene dal buon vecchio cartello, seguito dal video YouTube che l'ha convinto a fissare un sopralluogo.

Allora è stato facile vendere? Certo, come no? Provateci voi a gestire una trattativa a distanza (a Ferragosto) tra l'acquirente e i comproprietari, una fraterna di 6 persone di cui non tutte a Bergamo...e la più grande soddisfazione sono gli attestati di fiducia e stima professionale ricevuti da tutti e 7 (6 comproprietari + 1 acquirente, che mi ha confessato: "Volevo chiederti lo sconto sulla provvigione, ma poi ho visto il lavoro che fai e non me la sono sentita").

Oltre alla consulenza globale resa alle parti aggiungete raccolta ed esame della complessa documentazione civilistica, successoria, tecnica, catastale e urbanistica, e il coordinamento dell'agenda di 9 persone (7 + notaio + me per fissare il rogito) e avrete un'idea, ma solo un'idea, del lavoro svolto.

Sulla gestione delle trattative e la "sapienza" relazionale del mediatore immobiliare, aspetto cruciale della nostra professione anche se oggi si tende inspiegabilmente a metterlo in secondo piano, tornerò in un altro post. Restate collegati...

Ah e se nel frattempo avete qualsivoglia immobile da vendere o affittare, ci sono!

Chiama Agenzia Immobiliare Olivati Bergamo
335-6069107